Tag

, , , , , , , ,

E’ l’ultima sera. Barbara ha deciso di mollare tutto. Basta con quella vita! Ma non è sempre facile liberarsi di anni di schiavitù. Anni di sguardi affamati lungo il suo corpo. Anni di mani che violano. Anni di mancato rispetto.

Tocca a me, una strana vertigine. Spogliarsi, ogni giorno come la prima volta, per un gruppo di uomini urlanti e smaniosi. Non l’avrei permesso se mi fossi sentita un’artista vera, no, non l’avrei permesso. La consapevolezza precisa arriva tutto d’un tratto, come un respiro più profondo del solito che lascia stupiti- la verità all’improvviso, sensazione sgradevole, ruvida, scomoda. Chiudo gli occhi, li riapro ed eccomi lì, riflessa nello specchio. Bellissima ma che fatica privarmi dei miei tesori, lasciarli andare mentre la musica incalza. You haven’t seen the last of me. Ho continuato a farlo solo per sentire quelle note e muovermi al ritmo delle sue parole. And I am down but I’ll get up again. È meravigliosa. E lancinante. Qualcosa che ti trafigge l’anima e per cui non c’è rimedio. I’ll be back/ back on my feet. Bellezza incandescente che dilegua.